Taglio laser Lamiere

Lavorazioni

Taglio Laser 2D – Co2 / Fibra

Il nostro parco macchine fornisce due impianti di taglio laser 2D, TC L 2530 (Trumpf) campo di lavoro 1250×2500 cambio pallet automatico e il nuovo TruLaser 3030 Fiber (Trumpf) campo di lavoro 1500×3000 cambio pallet automatico.
Questi impianti ci permettono un’elevata flessibilità nelle lavorazioni, sia a livello di materiali che spessori quali:

  • Ferro fino a 25 mm
  • Acciaio inox fino a 20 mm
  • Alluminio fino a 20 mm
  • Ottone fino a 8 mm
  • Rame fino a 8 mm
  • Titanio fino a 8 mm

Questi impianti ci permettono di fornire al cliente piccole serie o campionature in tempi brevissimi.
La tecnologia TAGLIO LASER ha aperto la strada a importanti applicazioni industriali, soprattutto nel taglio della lamiera che consente di operare con grande precisione e notevole velocità. Grazie all’elevata temperatura del raggio, è possibile tagliare spessori fino a 25 mm.

Taglio Laser 3D – Taglio Tubi

Il nuovo centro di lavoro Taglio Laser 3D – Taglio Tubi (Mazak) ci consente di realizzare particolari il cui valore aggiunto è nettamente superiore ai pezzi ottenuti dal taglio piano.
L’utilizzo del 3D consente la realizzazione di piccole, medie e grandi produzioni, senza costosi investimenti per la realizzazione di stampi trancia o attrezzature. Questa tecnologia permette di raggiungere obiettivi prefissati dal cliente in tempi rapidi e con la massima flessibilità, offrendo la possibilità di modificare in qualsiasi momento senza costi aggiuntivi la progettazione, e di conseguenza la realizzazione del prodotto finito. Grazie all’estrema versatilità di tali impianti è possibile tagliare le più svariate forme e geometrie partendo da un profilo esistente oppure da un qualsiasi formato digitale.

DIFFERENZA TRA SORGENTE CO2 E SORGENTE FIBRA OTTICA:

SORGENTE CO2

I sistemi a gas sfruttano prevalentemente l’eccitabilità della CO2, per questo vengono anche detti laser a CO2. In realtà il sistema nella sua versione più semplice è costituito da un tubo sigillato e contenuto tra due specchi, di cui uno semitrasparente, con all’interno una miscela gassosa CO2:N2:He (anidride carbonica, azoto molecolare e elio). La pompa del sistema in questo caso è costituita dagli elettrodi anodo-catodo posti alle estremità interne del tubo, in grado di ionizzare il gas e mantenere uno stato di emissione stimolata alla lunghezza d’onda caratteristica della CO2.

SORGENTE FIBRA OTTICA

1) Core 2) Cladding 3) Buffer 4) Rivestimento.
La fibra ottica è un ottimo strumento per il trasporto di fasci luminosi, con lo scopo di trasportare segnale quanto energia.
I cavi di fibra ottica utilizzati sono simili a quelli comunemente utilizzati per le telecomunicazioni, ma più spessi e con accorgimenti necessari a trasportare fasci altamente energetici e di specifica lunghezza d’onda. Difatti alcuni tipi di laser, con lunghezze d’onda inferiori a 1μm, non sono trasportabili in fibra perché vengono assorbiti dal materiale di cui è composto il cavo, con conseguenti surriscaldamento eccessivo del cavo e dispersione di energia. Per questo motivo i laser prodotti da sorgenti a CO2 non sono mai trasportati in fibra.
Le fibre ottiche sono costituite a partire dall’interno da un core, un cladding interno (<250μm), un cladding esterno ed eventualmente da una jacket come rivestimento esterno.
Le fibre ottiche si dividono a seconda della variazione dell’indice di rifrazione nel cladding: step-index (passaggio netto, con conseguente riflessione a specchio) o graded-index (passaggio graduale, con conseguente curvatura del raggio verso il core).

PER SAPERNE DI PIU’:

Il termine laser è l’acronimo di: Light Amplification by Stimulated Emission of Radiation (amplificazione della luce mediante l’emissione stimolata di radiazioni). Indica un’importante complessa tecnologia le cui prime applicazioni risalgono agli anni sessanta del secolo scorso, consiste nel creare fasci di luce monocromatica coerente estremamente concentrata, chiamati appunto raggio laser. I raggi laser possono essere emessi da dispositivi di vario tipo e con diverse potenze di emissione.

Photogallery